Menu

Lost in Europe

Lost in Europe is a daily column dealing with the principal political events happening across Europe. The column was published by the Italian media Left between 2016 and 2017. 

Lost in Europe è una rubrica che tratta l'attualità dei più grandi paesi europei in ambito politico ed economico e il processo di integrazione europea. La rubrica è stata ospitata dalla testata Left tra il mese di ottobre 2016 e marzo 2017.

Read | Leggi

Brexit: il ritorno di David Cameron. Mentre Corbyn difende i referendum in Irlanda del Nord e Scozia

David Cameron passerà alla storia come il Primo ministro che ha permesso al Regno Unito di uscire dall’Unione europea. Eppure, durante la campagna ha puntato tutto sulla permanenza del suo Paese nell’Ue. A distanza di 9 mesi dalle dimissioni e dall’insediamento di Theresa May a Downing Street, il politico conservatore è tornato a parlare della Brexit.

Read | Leggi

Il bailout greco: alta tensione tra lettere-bomba, incomprensioni e ambiguità

Nel dettaglio, secondo Sapin – il quale avrebbe descritto l’insistenza del Fmi sul fronte del mercato del lavoro come una vera e propria “ossessione” – Washington starebbe cercando garanzie per una continuazione del programma dopo il 2019, ovvero in seguito alle prossime elezioni politiche greche. I portavoce dell’istituzione internazionale hanno però rispedito al mittente le accuse.

Read | Leggi

Sconfitto alle primarie, Manuel Valls pensa al voltafaccia? L'ex premier tra Hamon e Macron

Il perno della proposta politica di Hamon resta il reddito universale di cittadinanza, per il quale il candidato socialista sarebbe disposto a sborsare ben 37 miliardi di euro. Dove trovare le risorse? Hamon è tornato a parlare di una tassa sui «superprofitti» delle banche. Il reddito dovrebbe essere inizialmente destinato a chi percepisce un salario lordo sotto ai 2800 euro. Stiamo parlando di 19 milioni di francesi circa.

Read | Leggi

#PulseofEurope: "Ogni domenica in piazza per il progetto di integrazione europea"

Domenica più di 40 città della Germania, del Belgio e del Regno Unito hanno visto scendere in piazza migliaia di cittadini che si sono mobilitati per difendere il progetto di integrazione europea. L’iniziativa è stata organizzata dal movimento #PulseofEurope (“Il polso dell’Europa”, tdr.) che, nel suo manifesto, chiede di «non lasciarsi andare alle tendenze nazionaliste».

Read | Leggi

Benoit Hamon: «Una sinistra troppo liberale fa la fine di Renzi. E l'Europa va cambiata dalla A alla Z»

Ma quali potrebbero essere le soluzioni concrete? Nell’elaborazione del suo programma elettorale, Hamon si è appoggiato al consiglio della star dell’economia, Thomas Piketty. Ed è per questo che il socialista ripropone la soluzione evocata qualche settimana fa dall’autore de “Il Capitale nel secolo XXI”: per l’Eurozona, «serve un’assemblea democratica rappresentativa delle correnti politiche e non degli interessi nazionali».

Load More Articles
Close