Menu

Fact-checking

Pagella Politica is an Italian website that provides fact-checking services for media and social media companies as well as institutions. Between 2018 and 2019 I wrote a series of fact-checking reports dealing with declarations by politicians

Pagella Politica è il principale portale web italiano dedicato al fact-checking e al debunking di disinformazione. Tra il mese di maggio 2018 e il 2019 ho realizzato una serie di verifiche inerenti dichiarazioni di politici italiani. 

Read | Leggi

I meriti di Tajani: alcuni veri, per altri servirebbero i dati

«Il gradimento del Parlamento [europeo] da quando sono presidente è cresciuto, in un anno, dell’8 per cento rispetto alla situazione precedente. Ho cercato di dare segnali […]: io ho rinunciato a mezzo milione di euro quando ho lasciato la Commissione europea, ho rinunciato all’indennità di 1.400 euro che spetta di rappresentanza al Presidente del Parlamento europeo, ho ridotto di due terzi rispetto al mio predecessore le spese della presidenza del Parlamento europeo»

Read | Leggi

Politiche abitative: Italia, Germania e Francia a confronto

La segretaria di Possibile Beatrice Brignone ha detto che in Italia solo lo 0,1 per cento della spesa sociale è destinato alle politiche abitative. Paesi come Germania e Francia riporterebbero invece valori molto maggiori, pari rispettivamente al 2,1 per cento e al 2,6 per cento. Abbiamo verificato e Brignone ha quasi ragione. Ma bisogna fare una premessa. Il servizio studi del Parlamento europeo, ad esempio, ha scritto che «il è diffuso nell’Ue ma non esiste una definizione, né un concetto, c

Read | Leggi

Davvero l’Italia è l’unico Paese a cui l’Ue «minaccia procedure»?

Il 22 dicembre, ospite dell’evento #ForumAnsa, Giorgia Meloni ha parlato della legge di Bilancio per il 2019 e delle polemiche con la Commissione europea. La leader di Fratelli d’Italia ha dichiarato che l’Italia non è l’unica a non rispettare i parametri europei, ma che l’Unione europea non minaccia procedure di infrazione verso gli altri Paesi. Nel giro più recente di questi controlli, a ottobre 2018, gli Stati membri dell’Ue hanno consegnato i loro bilanci preventivi alla Commissione Europea

Read | Leggi

Davvero Salvini ha sempre votato contro la salvaguardia dell'ambiente?

Dopo i disastri causati dal maltempo in Italia nelle ultime settimane, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha promesso che il governo mobiliterà tutte le risorse disponibili per aiutare le comunità colpite, tra cui il Fondo europeo di solidarietà. Il leader della Lega ha anche dichiarato che i danni sarebbero il risultato di «troppi anni di incuria e malinteso ambientalismo da salotto». Il 6 novembre, l’eurodeputata del Partito Democratico Simona Bonafè ha scritto un articolo su – sito di i

Read | Leggi

Spesa per armi: Fratoianni dà numeri imprecisi

Dopo l’incontro dei capi di Stato dei Paesi NATO a Bruxelles, il segretario nazionale di Sinistra Italiana (SI), Nicola Fratoianni, ha commentato in modo critico un accordo sull’aumento delle spese per armamenti dei Paesi dell’Alleanza Atlantica, e ha sottolineato che già oggi la spesa militare italiana equivale a parecchie decine di milioni di euro al giorno. L’origine della notizia era nel primo rapporto annuale di Mil€x, l’Osservatorio sulle spese militari italiane: un progetto fondato nel 2

Read | Leggi

Cittadini stranieri: percezione e realtà

"L'Italia è, tra i grandi Paesi europei, quello con la presenza più bassa di cittadini stranieri, circa l'8%, ma la percezione è che siano il 40%. Di sicuro la realtà è più importante della percezione, ma bisogna tenerne conto" (min. 1.40) In alcune dichiarazioni alla stampa rese a margine della presentazione di un libro a Roma, l’ex presidente del Consiglio ed esponente di Liberi e Uguali Massimo D’Alema, ha sostenuto che l’Italia sia, tra i grandi Paesi europei, quello con la minor presenza d

Read | Leggi

Fassina ha ragione sul programma economico della Germania

In una dichiarazione riportata dalle agenzie di stampa, il deputato di Liberi e Uguali Stefano Fassina ha invitato i due commissari europei Valdis Dombrovskis e Jyrki Katainen a sanzionare la Germania, che avrebbe una politica economica dannosa per l’Europa, piuttosto che rimproverare l’Italia. Dombrovskis e Katainen avevano chiesto all’Italia di procedere su un percorso di stabilizzazione economica e finanziaria. Ma è vero che il bilancio tedesco prevede un calo degli investimenti pubblici par

Close